Sisustuskoda

Design di mobili

Progetti dettagliati

La creazione di una bella casa e una soluzione di successo per l'interior design è preceduta, in primo luogo, da una chiara visione del risultato atteso e, in secondo luogo, da un progetto creato in dettaglio secondo la stessa visione. Sia gli edifici che i mobili sono progettati allo stesso modo.

Prima fase: comunicazione aperta

La comunicazione attiva e aperta tra le due parti - il cliente e il fornitore - aiuta a mappare tutte le esigenze, i desideri e i requisiti. Stabiliamo i criteri principali, che nel caso dei mobili da cucina sono, ad esempio:

  • qual è il piano cucina (fila singola, fila doppia, a L, a U, a penisola o contenente un'isola da cucina)?
  • quale materiale (i) usare?
  • come sono organizzate le comunicazioni in cucina?
  • ci sono requisiti speciali per funzionalità, finitura, creazione o styling di accessori?

Il tuo progetto di arredamento è ...

solo a distanza di una chiamata.

Seconda fase: creare un progetto

L'obiettivo principale di qualsiasi progetto è portare prima i sogni dal pensiero alla carta e poi dalla carta alla realtà. Un progetto di arredamento adeguato è il primo e indispensabile presupposto per la produzione di mobili di alta qualità creati secondo i desideri del cliente. Il progetto completo comprende calcoli dell'orario di lavoro, accessori, materiali e layout delle principali zone funzionali. Fornisce inoltre al falegname una panoramica dell'ordine di lavoro, che a sua volta garantisce l'efficienza e la massima qualità dell'intero processo. Ormai è quasi ovvio che oltre al progetto su carta, verrà creato un modello 3D dal progetto corrispondente.

Disegni dettagliati e visualizzazione 3D

Cos'è la modellazione 3D e perché è necessaria?

La modellazione tridimensionale è un ottimo aiuto per la visualizzazione dettagliata del risultato finale. La modellazione 3D è già importante tanto quanto il design di mobili classici. La generazione di un modello 3D consente al cliente di creare un quadro completo dell'ambiente in cui i mobili ordinati devono adattarsi. Offre inoltre una migliore panoramica dell'interazione tra i materiali e il posizionamento dei mobili ordinati in una stanza specifica.

Durante gli anni di attività, gli ingegneri di Sisuko hanno imparato a creare soluzioni per i mercati scandinavi più esigenti e hanno collaborato con molti architetti e designer di interni di fama internazionale. Nel nostro lavoro, cerchiamo sempre di essere dalla stessa parte del tavolo con il cliente, per così dire, aiutando a mappare i desideri e le esigenze. La modellazione 3D consente al cliente di formulare e specificare meglio i propri desideri unici e di comprendere meglio la disposizione dello spazio e le attività risultanti.

In sintesi, è un progetto di arredamento universalmente valido

  • assicura l'adempimento dei desideri e dei requisiti dell'amministrazione aggiudicatrice,
  • è funzionale ed efficace,
  • è a costi ottimali,
  • garantisce un ragionevole equilibrio tra costi di costruzione e operativi,
  • è tecnologicamente di alta qualità,
  • è esteticamente piacevole.

Realizziamo il progetto in base alle dimensioni della tua stanza

La terza fase - attuazione del piano

Un progetto di lavoro approfondito approvato dal cliente è la base per la creazione di ogni elemento o progetto di arredamento. Durante l'esecuzione del lavoro, le prestazioni di ogni fase del lavoro vengono costantemente verificate. Siamo sempre disponibili per i nostri clienti quando hanno domande specifiche o desideri aggiuntivi. Osiamo confermare che nessun mobile o soluzione completa creata lascerà la nostra fabbrica senza un'accurata ispezione.

3 cose a cui prestare attenzione quando si progettano mobili da cucina ergonomici e confortevoli

Come disciplina, l'ergonomia si occupa di soluzioni sicure, efficienti e ottimali per l'uomo, sia in termini di metodi, strumenti che ambiente. Molta attenzione è rivolta all'ergonomia, specialmente quando si pianificano luoghi di lavoro o abitazioni.

La cucina è uno degli spazi abitativi più importanti in cui si trascorre molto tempo. Ecco perché vale la pena riflettere attentamente sulle diverse soluzioni quando si progetta e si pianifica una cucina. Noi e il nostro team contribuiamo sempre a creare una soluzione spaziale funzionale e confortevole, ma qui ci sono alcuni principi generali che dovresti iniziare a pensare all'inizio.

Tootmisjuht Peeter Plakk
Sisearhitekt Üllar Varik
Juhiabi Anneli Kaur
Valter Johannes Sirge tegevjuht
Tootedisainer Marleen Helimets

Diamo di noi stessi il 100%

VISUALIZZAZIONE DEI TUOI MOBILI

1. Le distanze del cosiddetto triangolo di lavoro potrebbero essere le più corte possibili

Il triangolo di lavoro si riferisce alla posizione tra i tre principali centri operativi della cucina: il frigorifero, il lavandino e i fornelli. Più stretto e breve è il percorso di movimento che li collega, più comodo è il movimento in cucina. Secondo i risultati di vari studi, il principale posto operativo della cucina è il lavandino, che offre circa il 40 percento del tempo trascorso in cucina. Pertanto, il lavandino dovrebbe essere collocato in un luogo consapevolmente pianificato in cucina. Inoltre, è stato calcolato che il comfort dell'utente è garantito se il lavandino si trova a circa 120 - 210 cm dal frigorifero e 120 - 180 cm dai fornelli.

2. Il movimento dovrebbe essere regolare

Spesso la prima cosa a cui pensare è la compatibilità di colori e materiali - e anche questo è importante! - ma la facilità d'uso dovrebbe essere una priorità nella pianificazione di una cucina (e in effetti di qualsiasi altra soluzione abitativa o di arredamento). In cucina, questo significa, tra le altre cose, che ci sono meno ostacoli ai movimenti e una tensione eccessiva sul corpo possibile. Se la cucina tende ad avere meno altezza, non è pratico pianificare un numero elevato di armadi. O viceversa – eccessivi sistemi di servizi possono anche diventare un problema spiacevole nel tempo. Ti aiuteremo sicuramente a calcolare l'altezza ottimale dei piani di lavoro! Dovrebbe anche essere considerato se c'è abbastanza spazio nel corridoio, come si aprono le ante di armadi, forni e frigoriferi, ecc.

3. Avere tutto ciò che serve a portata di mano

Quando si pianificano elettrodomestici da cucina, alcune teorie distinguono tra una suddivisione in zone a tre e una a quattro livelli. Nelle tre zone, l'area cucina è suddivisa tra gli oggetti più utilizzati, quelli meno utilizzati e quelli usati raramente. Di conseguenza, i primi dovrebbero essere posizionati ad un'altezza per tutti e gli oggetti usati sempre meno frequentemente ad altri livelli (più in alto o più in basso). Tuttavia, anche i mobili della cucina sono divisi in quattro parti: molto bassa (circa 40 cm dal pavimento), bassa (40-75 cm), media (75-190 cm) e alta (oltre 190 cm). Gli oggetti usati meno frequentemente vengono posizionati ai livelli più alti e più bassi. Cassetti/armadi più grandi per riporre utensili da cucina ed elettrodomestici sono spesso posizionati a un livello basso, il livello intermedio è adatto per riporre gli accessori più usati.

it_ITIT
Torna su